Mika Kunii in concerto ad Ibaraki


Riesce del tutto naturale, evocando il nome del contralto Mika Kunii, pensare come prima cosa alle delizie vocali che lei dispensa nei diversi stili musicali: il barocco, il cameristico e il melodramma.Un’arte raffinatissima conquistata attraverso la ricerca della perfezione tecnica e lo studio della respirazione diaframmatica.
Il suo modo di cantare appare come una specie di gioco che le consente di tradurre tutto in armonia e semplicità.
Con le sue brillanti interpretazioni vivaldiane e mozartiane del giugno 2005 e 2006 in Sala Nervi del Vaticano e presso l’Auditorium Conciliazione di Roma, ha affascinato il Papa Benedetto XVI.

Si è laureata in canto con il massimo dei voti presso l’ Università Musashino in Giappone. Nella sua straordinaria versatilità esegue con spirito appropriato e con grande varietà interpretativa e di colori, autori come Vivaldi, Händel, Bach, Mozart e molti altri.

Ha vinto numerosi concorsi internazionali tra i quali: primo premio alConcorso Nichii (Giappone), borsa di studio del Ministero della Cultura del Giappone, primo premio al Concorso Internazionale della Fondazione Rotary Club, primo premio alConcorso Internazionale Francesco Paolo Neglia , città di Enna.

Nel 1991 ha iniziato la sua carriera solistica e in tutti questi anni fino ad oggi ha sostenuto recital in importanti teatri, sale da concerto e auditorium: al Teatro La Fenice di Venezia, al Teatro Pierluigi da Palestrina di Cagliari, al Teatro Cilea di Reggio Calabria, alla prestigiosa Sala del Conclave del Palazzo dei Papi di Avignone, alla S. Matthaus Kirche di Berlino, alla Sala Nervi del Vaticano, all' Auditorium Conciliazione di Roma, alla Sala Art Tower Mito Concert Hall (Giappone), alla Civic Hall di Hitachi (Giappone), all' Auditorium Joyo Gheibun di Mito (Giappone), allaBasilica di S. Pietro in Roma, al Teatro Filarmonico di Verona concerto per il Darfur organizzato dalla “Fondazione Don Bosco”, al Palazzo Zacco Armeni nell’ambito della XVII Stagione Concertistica Internazionale dell’ Associazione Agimus di Padova, alla Chiesa di Lorenzago di Cadore (BL) con il concerto internazionale in memoria del Papa Giovanni Paolo II, sulle Dolomiti dei Papi, alle stagioni musicali di Venezia, Arquà Petrarca (PD) e Marostica (VI), di Chioggia (VE) e di Caorle (VE).
Per la promozione della cultura italiana nel mondo collabora con l’ensemble Francesco Petrarca di Venezia con il quale ha sostenuto importanti tournèe in Italia, Francia, Germania e Giappone.

Partecipazioni televisive:

  • Recital presso la sala Nervi del Vaticano trasmesso da Canale 5.
  • Recital presso l'auditorium Conciliazione di Roma trasmesso da Telepace e Rai Sat 2000.
  • Concerto di Natale al Teatro Filarmonico di Verona trasmesso da Rai 2.
  • Grand Prix of Japan trasmesso da Italia 1 ( nel 2006 in occasione della vittoria del campione del mondo di motociclismo Valentino Rossi).

Incisioni discografiche:

  • Remembering (prodotto da Europa Musica 2000 s.r.l.).
  • Un fiore dal nome Laura ( prodotto dal Centro Europeo Francesco Petrarca).